Inizio menù contenuti sito
Fine menù contenuti sito
Ti trovi qui: home freccia Cosa fare per ... freccia S.U.A.P. Sportello Unico Per le Attività Produttive freccia S.C.I.A. Attività Edilizia

S.C.I.A.   freccia

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE  

AVVISO AI TECNICI DEL 16/7/2020

Giornalmente siamo costretti a sospendere molti procedimenti edilizi perchè mancano alcuni documenti necessari per la loro accoglibilità. Pertanto, si ribadisce che tutte le CILA, SCIA e P.U. per l'esecuzione  di opere edilizie all'interno di immobili per l'insedimento o la modifica di attività produttive devono essere corredate, oltre che dalla documentazione prevista dai modelli unici regionali, anche dalla documentazione prevista dalle seguenti norme regionali:
Legge Regionale n. 13/2019 "Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon"
Legge Regionale n. 59/2018 “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto dei committenti privati e di contrasto all’evasione fiscale”
Legge regionale n. 20/2013  "Misure straordinarie per la prevenzione e la lotta al fenomeno dell'abbandono e dei roghi di rifiuti"

Si ricorda che l’art. 3 comma 1 della L.R. n. 13/2019  stabilisce che “per le nuove costruzioni e per quelle oggetto di interventi di ristrutturazione e manutenzione straordinaria, [...], il livello limite di riferimento per concentrazione di attività di gas radon in ambiente chiuso, e in tutti i locali dell’immobile interessato, non può superare la media annua di 200 Becquerel per metro cubo (Bq/m3), misurato con strumentazione passiva e attiva”. Pertanto, occorre trasmettere il progetto con la Relazione sugli interventi, eventualmente necessari, da effettuarsi al fine del rispetto del suddetto limite di concentrazione.

Si ricorda, inoltre, che la L. R. n. 59/2018 prevede che alle SCIA, CILA e P.U. occorre allegare:
1. la lettera di affidamento dell'incarico, o il contratto, reso nelle forme previste dall'ordinamento professionale di appartenenza e sottoscritta dal committente, unitamente alla copia fotostatica di un documento d'identità;
2. la Dichiarazione Sostitutiva di atto di notorietà del professionista o dei professionisti sottoscrittori degli elaborati progettuali, redatta nelle forme di cui all'articolo 76 del D.P.R. 445/2000, attestante il pagamento delle correlate spettanze da parte del committente.
VEDI MODELLO DI DICHIARAZIONE DEL TECNICO L.R. 59/2018
La L.R. n. 59/2018 prevede che la mancata presentazione del Contratto e della Dichiarazione costituisce motivo ostativo per il completamento dell'iter amministrativo della pratica.


Procedura S.C.I.A.: Segnalazione Certificata di Inizio Attività


Pagina aggiornata in data 27/6/2017 con la modulistica unica regionale adottata in ottemperanza dell'accordo Conferenza Unificata 4/5/2017

Sono realizzabili con la SCIA, di cui all’art. 19 L. 241/90 come modificato dall’art. 49 del D.L. 78/2010 e convertito dalla L.n. 122/2010 le istanze avente ad oggetto interventi di edilizia produttiva rientranti nelle ipotesi di cui all’art. 22 del DPR 380/01 e della L.R. n.19/2001.

Si comunica che per l’inoltro della SCIA per l’esecuzione di lavori edilizi per immobili destinati ad attività produttive (da inoltrare esclusivamente alla PEC protocollosuap@pec.comune.salerno.it), si procederà nel modo di seguito riportato:
1)   protocollazione e assegnazione numero di pratica;
2)  verifica della completezza formale dell’istanza;
3)   in caso di riscontro positivo, la SCIA, considerata ricevibile, viene ammessa a procedimento e rientra tra quelle sottoposte a controllo a campione;
4)   in caso di riscontrata non completezza della SCIA, seguirà comunicazione di irricevibilità della stessa.

Nei casi in cui l'intervento edilizio prevede la modifica dei requisiti igienico-sanitari dell'immobile (ad es. modifica dei rapporti aero-illuminanti e/o microclimatici, modifica dei servizi igienici, realizzazione di soppalchi, realizzazione sistemi di smatimento di fumi, vapori e odori, etcc...), al fine di consentire una corretta valutazione della SCIA da parte dell'ASL, occorre allegare al corredo documentale il Rapporto Informativo dell'ASL, comprensivo del versamento previsto dal tariffario regionale pubblicato sul BURC n. 10 del 14/2/2011. La modulistica aggiornata è scaricabile dal presente link.

Ai sensi dell’art. 5 del DPR n. 160/2010, le SCIA dovranno essere presentate al SUAP esclusivamente in modalità telematica, all’indirizzo di posta elettronica certificata protocollosuap@pec.comune.salerno.it , utilizzando la modulistica all’uopo pubblicata sul sito e con le modalità di seguito riportate, pena la irricevibilità delle stesse.
Nell’invio della documentazione con modalità telematica il titolare dell’istanza, munito di firma digitale e di PEC-Posta Elettronica Certificata, compila in ogni sua parte la modulistica scaricabile dal sito, la firma digitalmente e la inoltra, in formato PDF, tramite PEC allo Sportello Unico, unitamente agli allegati previsti; nel caso di documentazione tecnica allegata alla SCIA, la stessa dovrà essere firmata digitalmente dal tecnico. 
Ove il titolare dell’istanza non sia munito di firma digitale né di PEC, lo stesso potrà compilare la documentazione in modalità cartacea in tutte le sue parti, sottoscrivendo la documentazione ed allegando fotocopia del documento d’identità. In tale ipotesi all’istanza dovrà essere allegata una specifica procura avente ad oggetto “Incarico per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica delle pratiche SUAP” secondo il modello  sotto riportato. La suddetta documentazione potrà essere consegnata al Professionista incaricato della SCIA edilizia  (in possesso di certificato di firma digitale e di posta elettronica certificata) per la successiva acquisizione elettronica (scansione) ed il successivo inoltro allo Sportello Unico per le Attività Produttive.
Per ogni documento da inoltrare a mezzo PEC dovrà essere creato un file in formato “.pdf”. Il nome del files da inoltrare dovrà essere composto dal codice fiscale di chi firma digitalmente il file seguito dalla descrizione del tipo file suddivisi da trattino o sottotratto, senza lasciare alcuno spazio vuoto nel nome del file. Ad esempio,
CRSTP69S30F839B_istanza_SCIA.pdf.p7m
CRSTP69S30F839B_relazione_tecnica.pdf.p7m
CRSTP69S30F839B_allegati_amministrativi.pdf.p7m

Le dimensione complessiva  dei file da allegare alla PEC non deve superare i 15 MB; nel caso che superi tale dimensione occorre inviare gli allegati in più PEC indicando nell'Oggetto la numerazione progressiva.   

Le SCIA acquisite con le modalità su indicate saranno trasmesse, telematicamente, dal SUAP a tutti gli uffici ed Enti coinvolti nel procedimento (in attuazione del disposto art. 5, comma 4, del DPR 160/2010) al fine di consentire, agli stessi, le verifiche di cui all’art. di cui all’art. 19, comma 3, della L. n. 241/90 come modificato dalla L. n. 122/2010. 

 

Ente titolare della funzione

Servizio Sportello Unico per le Attività Produttive
Via Canali, 1 - 84100 Salerno

Informazioni per le    imprese

Front Office martedì e giovedì ore 9.00-12.00 / 15.30-16.30

Casi di esclusione

 Ai sensi dell’art. 3 comma 6 del Regolamento SUAP, sono esclusi dall’ambito di competenza dell’Ufficio:
-   progetti inoltrati da utenti non titolari di attività produttive;
-   progetti relativi ad attività produttive che esercitano l’attività su suolo pubblico o privato gravato da servitù di pubblico passaggio; nell’ambito degli interventi ricadenti in aree dell’Autorità Portuale e Demaniali gli stessi potranno essere attratti al SUAP solo ove si tratti di modifiche di opere nell’ambito di aree già in concessione o, al di fuori delle predetta ipotesi, solo se già dotati del relativo titolo concessorio;
-   progetti relativi ad unità immobiliari gravate da abusi edilizi e/o oggetto di procedura non ancora conclusa attivata ai sensi dell’art. 36 del T.U. 380/2001, della L. 47/85, L. 724/94 e L. 326/03;
-   progetti la cui realizzazione deve essere supportata dalla approvazione di un piano urbanistico particolareggiato.

 Modulistica

VEDI ALLEGATI SOTTO RIPORTATI

Autocertificazione

La segnalazione è corredata dalle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dell’atto di notorietà per quanto riguarda tutti gli stati, le qualità personali e i fatti previsti negli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, nonché dalle attestazioni e asseverazioni di tecnici abilitati, ovvero dalle dichiarazioni di conformità da parte dell’Agenzia delle imprese di cui all’articolo 38, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, relative alla sussistenza dei requisiti e dei presupposti di cui al primo periodo; tali attestazioni e asseverazioni sono corredate dagli elaborati tecnici necessari per consentire le verifiche di competenza dell’amministrazione.
Nei casi in cui la legge prevede l’acquisizione di pareri di organi o enti appositi, ovvero l’esecuzione di verifiche preventive, essi sono comunque sostituiti dalle autocertificazioni, attestazioni e asseverazioni o certificazioni di cui al presente comma, salve le verifiche successive degli organi e delle amministrazioni competenti.

Oneri

Diritti di Segreteria e istruttoria pari a Euro 250,00
Versamento da effettuare sul c/c postale n.77857928 intestato a: Comune di Salerno – Serv. Tesoreria – S.U.A.P.
ovvero
Ricevuta del Bonifico con indicazione del C.R.O. sul C/C
IBAN: 
IT92F0306915216100000046017 Servizio Tesoreria Comunale di Salerno, presso Banco di Napoli, filiale 4000 di Salerno, in Corso Vittorio Emanuele - Indicare sulla causale del versamento: “Diritti di Segreteria / Diritti di istruttoria pratica SUAP”
Contributo di costruzione,  ove dovuto (per il calcolo e i modelli consultare la pagina relativa dello Sportello Unico per l'Edilizia)

Tariffa Procedimento di collaudo a cura dell’imprenditore € 250,00 Versamento da effettuare sul c/c postale n.77857928 intestato a: Comune di Salerno – Serv. Tesoreria – S.U.A.P.
ovvero
Ricevuta del Bonifico con indicazione del C.R.O. sul C/C
IBAN:
IT92F0306915216100000046017 Servizio Tesoreria Comunale di Salerno, presso Banco di Napoli, filiale 4000 di Salerno, in Corso Vittorio Emanuele
(Indicare sulla causale del versamento: “Procedimento di collaudo  istanza SUAP”)

Durata

Validità tre anni dalla data di presentazione

Sanzioni

art. 37 del DPR n. 380/2001 e s.m. e i.

Riferimenti Normativi

Normativa nazionale
Art. 19 della L. 241/90
art. 22 e 23 del DPR n. 380/2001
Normativa Regionale
art. 2 della L.R. n. 19/2001

 

Titolo
Allegato
generic image Documentazione da allegate alla Perizia Fonometrica e Modello di asseverazione del tecnico competente in acustica generic image 49,00 kByte
0:07 min con un modem 56k
generic image Procura per la per la sottoscrizione digitale e presentazione telematica della SCIA da parte del tecnico generic image 76,00 kByte
0:11 min con un modem 56k
generic image SCIA EDILIZIA modello regionale editabile - Agg. Giugno 2017 generic image 2,00 MByte
6:29 min con un modem 56k
generic image SUPERSCIA - SCIA ALTERNATIVA AL PdC modello regionale editabile - Agg. Giugno 2017 generic image 2,00 MByte
6:29 min con un modem 56k
generic image COMUNICAZIONE DI FINE LAVORI modello regionale editabile - Agg. Giugno 2017 generic image 2,00 MByte
5:57 min con un modem 56k